Camar, the Art of Innovation, inaugura il suo Nuovo Magazzino Hi-tech

L’impegno costante di un’impresa industriale è la soddisfazione del cliente che parte da una efficiente gestione e velocità di esecuzione del magazzino. LCS ha realizzato per Camar un magazzino a prova di “customer satisfaction”.

Camar è una realtà fondamentale nel sistema industriale dell’arredamento.

L’azienda è leader mondiale nella progettazione e nella produzione di articoli tecnici per l’industria del mobile. Strategicamente posizionata al centro di uno dei distretti del mobile italiani, La Brianza, Camar ha un portfolio prodotti innovativi e di altissima qualità.

La componentistica per l’industria dell’arredo spazia dai livellatori, piedini, supporti per pensili, mensole e basi fino alle gambe per tavoli.

Una gamma di componenti fondamentale per i produttori di mobili che cercano oltre all’estrema qualità e affidabilità un servizio di spedizione veloce ed ineccepibile.

Camar decide dunque di rivisitare le proprie strutture di stoccaggio ed affida a LCS il compito di studiare la soluzione migliore per ottimizzare il flusso della intralogistica.

Nella sede centrale di Figino Serenza (CO) l’area di stoccaggio era suddivisa in zone diverse che non consentivano una fluida connessione sia in ingresso, verso la produzione, sia in uscita del prodotto finito.

Revamping Magazzino e Sviluppo Software su Misura

Il compito di LCS è stato quindi quello di progettare un impianto che centralizzasse in un unico magazzino i materiali per ottenere la massima sinergia tra i vari reparti di produzione senza tralasciare la tempestività e l’accuratezza delle spedizioni.

Con un flusso più strutturato e automatizzato si sarebbe raggiunta una opportuna velocizzazione biunivoca delle movimentazioni tra reparti produttivi e magazzino, pervenendo all’incremento della soddisfazione del cliente grazie a consegne più rapide e precise.

La progettualità di LCS prevedeva per il revamping del magazzino esistente tempi molti stretti, un mese, che sono stati assolutamente mantenuti.

LCS è intervenuta con un’operazione di retrofit sulla parte elettromeccanica dei tre trasloelevatori esistenti ed operanti in semplice profondità su scaffali di 15 metri in altezza per uno stoccaggio complessivo di 3.800 posti pallet.

Attraverso il suo comparto di sviluppo software, LCS ha completamente rinnovato il software dei PLC di automazione, del WCS per la supervisione degli impianti e del WMS per la gestione del magazzino.

La soluzione è stata ampiamente testata prima della implementazione per garantire i tempi ristretti per la ripartenza dell’impianto, che opera su tre piani, di cui il primo destinato sia all’ingresso merci che alla spedizione, il secondo e il terzo piano per l’ingresso e l’uscita merce da e per la produzione.

Ampliamento con Nuova Struttura

In parallelo LCS ha ingegnerizzato e realizzato un ampliamento della struttura di stoccaggio con la fornitura di un magazzino automatico autoportante dell’altezza di 17 metri che alloggia un totale di 6.180 posti pallet. Il nuovo impianto si basa su quattro trasloelevatori,  e una navetta su soppalco per il collegamento tra il magazzino esistente ed il nuovo.

All’impianto è stato aggiunto un conveyor di testata magazzino a servizio di un nuovo reparto produttivo collegato al nuovo magazzino.

Il cuore digitale del nuovo impianto che governa l’andamento ed il ritmo produttivo, è costituito dai software WCS e software WMS, sviluppati da LCS, realizzati su misura per le esigenze di CAMAR.

Il revamping unito all’ampliamento del magazzino di Camar è stato possibile grazie alla grande collaborazione tra committente e fornitore perseguendo obiettivi basati su comuni valori: la soddisfazione del cliente e la passione per l’estrema qualità.

 

Articolo pubblicato su “Sole 24 Ore – 30 gennaio – Speciale intralogistica”

You must be logged in to post a comment.