Vitale Barberis Canonico, l’eleganza parte dal magazzino

A LCS il revamping del magazzino della sede principale di uno tra i più antichi lanifici del mondo. L’eleganza non può prescindere dalla qualità del magazzino e delle sue movimentazioni.

L’attività laniera della famiglia Barberis Canonico è iniziata nel 1663 a Pratrivero, in provincia di Biella, da dove non si è mai spostata, costruendo generazione dopo generazione (sono oramai alla quattordicesima!) una tra le prime aziende mondiali di produzione di tessuti. Nel 2013 l’azienda è entrata a far parte del prestigioso club internazionale riservato alle aziende famigliari con almeno duecento anni di storia, Les Hénokiens.

Per la sua prestigiosa produzione l’azienda conta su circa 500 addetti in 2 stabilimenti nel biellese: nella sede storica di Pratrivero e nell’unità produttiva distaccata di Pray. Nel 2017 il lanificio ha prodotto oltre 10 milioni di metri di tessuto con oltre 3.000 varianti.

Una tale produzione necessita di un magazzino perfetto. La clientela ordina le pezze di stoffa per la produzione sartoriale quasi in just-in-time e la fornitura deve essere perfetta e tempestiva.

Vitale Barberis Canonico ricerca costantemente il miglioramento dei servizi ai propri clienti e già nel 2017 aveva iniziato le analisi per una modifica strutturale al magazzino automatico filati.

Vitale Barberis Canonico ha analizzato con LCS le soluzioni ideali per rispondere a tutta una serie di esigenze che la produzione e il mercato rendevano necessarie.

Con i suoi interventi strutturali e di software LCS ha risposto brillantemente all’esigenza dell’aumento della capacità di stoccaggio. In parallelo LCS ha provveduto al miglioramento dell’efficienza di asservimento del filato semilavorato ai reparti di orditura e tessitura e ad affinare il processo di picking. Il magazzino esprime oggi nel suo complesso maggiore produttività, efficacia ed efficienza per assecondare le crescenti esigenze dei clienti.

Il revamping tecnologico del magazzino ha portato inoltre ad un maggiore controllo sul prodotto oltre a garantire maggiore sicurezza agli operatori allo stato dell’arte.

La ridefinizione dei flussi ha risolto la congestione nelle aree di movimentazione merci e ha reso il flusso nel magazzino della sede centrale della Vitale Barberis-Canonico coerente con le esigenze di estremo servizio richiesto dalla clientela internazionale del lanificio.

Per il raggiungimento degli obiettivi posti dal cliente, LCS ha intensificato l’automazione del magazzino installando due ulteriori trasloelevatori, portando così il totale a cinque. Le prestazioni complessive sono così aumentate del 85%, da 150 UdC /ora a 280 UdC /ora.

LCS ha inoltre potenziato il trasporto a mezzo conveyor triplicando le prestazioni da 80 a ben 240 UdC /ora e ha ricavato in fase di revamping un maggiore numero di baie di picking.

Grazie alla partnership con LCS, Vitale Barberis-Canonico può ora contare su un magazzino più efficiente e produttivo per affrontare con maggiore efficacia le richieste di tessuti di alta gamma della esigente clientela internazionale.

Articolo pubblicato su “Sole 24 Ore – 30 gennaio – Speciale intralogistica”

  Articoli Correlati

You must be logged in to post a comment.