Aeroporto di Bologna

LCS, in collaborazione con Siemens, ha terminato a giugno 2013 la progettazione e la realizzazione del nuovo impianto di smistamento bagagli per l’Areoporto di Bologna (S.A.B SpA), che può gestire potenzialmente lo spostamento di 2.500 bagagli all’ora.

Il BHS, Baggage Handling System, che si compone di tre linee di smistamento ed ha una capacità di 10 milioni di valigie all’anno, permette la completa tracciabilità del bagaglio dal banco check-in fino all’aeromobile, grazie ad un sistema di scanner per la lettura automatica dei codici a barre presenti sulle valigie. Il nuovo impianto, inoltre, consentirà di velocizzare i controlli di sicurezza: per percorrere due chilometri di nastri, passare sotto cinque macchine a raggi X e al vaglio degli operatori della Security, ogni valigia impiegherà dai 6,5 agli 8 minuti.

Grazie al nuovo impianto, unito ad un sistema wireless di riconciliazione delle valigie, gli operatori potranno ridurre i tempi di carico e i margini di errore nella gestione dei bagagli da stiva.

Lo smistamento automatico dei bagagli lungo diversi percorsi, ma in uno stesso luogo fisico rispetto al sistema precedente, permetterà inoltre una gestione più efficiente nei momenti di maggiore traffico. Infine, in caso di guasto di una linea di nastri, il sistema è in grado in automatico di spostare i bagagli sulle altre linee funzionanti. Il tutto, grazie ad un sistema di monitoraggio software attivo 24 ore su 24.