Kuehne + Nagel – Il magazzino ricambi di Iveco, al passo con i tempi

logo kuehne nagel

Dal 1997 ad oggi… interventi di revamping al magazzino automatico per soddisfare le nuove esigenze del mercato.

Il progetto e la realizzazione del magazzino automatico ricambi di Iveco nella sede di Torino risalgono al 1997.
Il magazzino era molto diverso da quello attuale, soprattutto se confrontiamo il rapporto pezzi/righe/ordine ed i tempi di evasione. Nel corso di questi anni, infatti, Kuehne + Nagel ha adeguato il magazzino automatico alle nuove esigenze del mercato, mettendo in campo alcuni interventi a vari livelli, dalla meccanica al software.

P1040566

L’impianto automatico realizzato nel 1997 era costituito dai seguenti componenti:

  • 4 trasloelevatori dotati di tre mezzi di presa cadauno per lo stoccaggio di articoli di classe B e C posti in cassette tipo Odette da 40x60xH30 con peso max di 50 Kg.; lunghezza corridoio 150 metri. Altezza dei trasloelevatori di 10 metri. Capacità statica pari a circa 45.000 cassette “Odette” con dimensioni di 400x600xH300 e peso massimo di 50 Kg
  • 4 trasloelevatori dotati di un mezzo di presa cadauno per lo stoccaggio di articoli di classe A posti in cassette tipo Odette da 40x60xH30 con peso max di 50 Kg.; lunghezza corridoio 20 metri. Altezza dei trasloelevatori di 10 metri. Capacità statica pari a circa 3.500 cassette “Odette” con dimensioni di 400x600xH300 e peso massimo di 50 Kg
  • 12 baie di picking mono-ordine
  • 4 baie di allestimento colli di spedizione

Step di adeguamento ed implementazioneIMG_0106

Dopo la realizzazione del magazzino avvenuta nel 1997, dove LCS ha partecipato come fornitore del software di automazione, l’azienda ha sempre svolto attività di assistenza sull’impianto per la parte di sua competenza.
Il primo adeguamento di una certa rilevanza è stato effettuato negli anni 2008-2009, quando LCS ha “rinnovato” il software di automazione (PLC) di tutto l’impianto di trasporto cassette, il software di controllo/supervisione dell’impianto (WCS) ed il software di gestione del magazzino automatico (WMS), introducendo miglioramenti a tutti i livelli per incrementare le performance del sistema magazzino.

P1040584Una sfida non semplice da affrontare per due motivi:

  • operatività di magazzino, dalle 06 alle 24 dal lunedì al venerdì e dalle 06 alle 14 il sabato.
  • nessuna interruzione operativa consentita per attività di test ed avviamento impianto

Il secondo adeguamento/ampliamento è stato effettuato nel 2010-2011, in quanto l’impianto non era più in grado di rispondere al continuo incremento delle spedizioni giornaliere in termini di righe di prelievo. Di conseguenza, sono stati affiancati ai 4 corridoi esistenti con lunghezza di 150 metri due nuovi corridoi con relativi trasloelevatori dotati di tre mezzi di presa cadauno.

rendering impianto

Inoltre, sono stati realizzati diversi interventi meccanici sull’intero sistema di movimentazione cassette per aumentare la capacità dinamica, sono state riconfigurate le baie di picking sia meccanicamente che a livello di software ed è stata realizzata una nuova baia di ingresso cassette a magazzino. Oltre alle attività sopra descritte, sono state svolte opere elettromeccaniche di adeguamento alle normative vigenti dell’intero impianto.

Questo secondo adeguamento è stato progettato e realizzato interamente da LCS secondo la modalità “chiavi in mano” ed ha coinvolto le scaffalature di stoccaggio per le cassette, i trasloelevatori, la componentistica meccanica (conveyor), l’installazione elettrica per arrivare all’adeguamento del software di automazione, controllo e supervisione e gestione.